it de en

Varietà di colori e gusti

Sui prati e sui pascoli dell'Alto Adige le api trovano una grandissima varietà di fiori, da cui estraggono il prezioso nettare da portare negli alveari. Raccolgono anche la melata dalle foglie degli alberi, utilizzata come base per preparare il particolarissimo miele di bosco. Le varietà di miele dell’Alto Adige soddisfano tutti i gusti, assaggiateli e scopriteli tutti!

Miele millefiori
Nasce dal nettare di diversi fiori, non ne prevale uno in particolare. È particolarmente aromatico e cremoso, i tempi di cristallizzazione sono molto brevi (10-20 giorni).

Miele di rododendro
Presenta una prevalenza di nettare di fiori di rododendro, tipici dell’arco alpino. Nasce in alta quota, dove a causa delle particolari condizioni climatiche è difficile da produrre ed è quindi considerato una vera rarità. Questa varietà di miele si distingue per la sua colorazione chiara, giallo dorata, e ha un sapore delicato e fruttato.

Miele di tarassaco
Ha una prevalenza di nettare di fiori di tarassaco e viene prodotto principalmente nel mese di maggio. Ha una colorazione chiara e un gusto intenso e asprigno.

Miele di bosco (melata)
Afidi e cocciniglie rilasciano sulle foglie degli alberi una sostanza zuccherina, la cosiddetta melata. Questa è la base per la preparazione del miele di bosco, che si caratterizza per una tipica colorazione scura e un sapore intenso. Ha tempi di cristallizzazione molto lenti (6 mesi).

Consiglio: un'alternativa allo zucchero
Per dolcificare con il miele: 1 cucchiaino di miele = 1,5 cucchiaini di zucchero
Pörnbacher Helmuth
Appiano