it de en
-d5n5332

La grappa in tutte le sue varietà

Quale grappa ci sarà sotto l’albero di Natale?

22/12/2017
Perfetta come regalo da mettere sotto l'albero o semplicemente da offrire agli amici scartando i doni: la grappa con il Marchio di Qualità Alto Adige è sinonimo di produzione tradizionale, qualità certificata e gusto unico. Per scegliere la grappa giusta è bene però conoscerne le diverse varietà, che si differenziano in base alle caratteristiche gustative e al periodo di affinamento.

Grappa giovane:
è vestita solo degli aromi derivati dal vitigno, dal tipo di fermentazione e dal metodo di distillazione. Rimane in contenitori inerti (vetro o acciaio) dopo la produzione fino all’imbottigliamento. Quindi la denominazione “grappa giovane” non ha niente a che fare con la durata di affinamento della grappa.

Grappa giovane aromatica: anch’essa è giovane, ma ottenuta da un vitigno aromatico o semiaromatico come, per esempio, il Moscato, il Gewürztraminer o il Sauvignon. Le note varietali sono nette e facilmente riconoscibili.

Grappa affinata in legno: il passaggio in botte di legno per non più di 12 mesi le conferisce un tenue colore dorato o ambrato. Al palato si avverte una delicata nota di legno.

Grappa aromatica affinata in legno: anche in questo caso la permanenza in legno le dona un colore giallo da dorato ad ambrato intenso. In bocca si sentono le note sfuggenti del legno, che tuttavia non dovrebbero predominare sulle componenti aromatiche dell’uva.

Grappa invecchiata: imbottigliata dopo essere rimasta per un periodo fra i 12 e i 18 mesi in contenitori di legno. Le denominazioni “Riserva” o “Stravecchia” sono riservate alla grappa maturata in legno per almeno 18 mesi.

Grappa aromatizzata:
il suo profilo organolettico è stato arricchito di principi aromatizzanti vegetali ricavati da frutta o piante. Tipici per l’Alto Adige sono la ruta, il mirtillo e il pino cirmolo.

A tutti voi Buon Natale con i prodotti tipici altoatesini!