it de en
august2-2018

Prelibatezze altoatesine per il corpo e per l’anima

Un grande classico delle feste in Alto Adige

24/08/2018

Ascoltare le marce suggestive delle bande musicali dell’Alto Adige, gustare un piatto di prodotti tipici locali e sullo sfondo il panorama unico delle montagne altoatesine. Dove? In una delle tante feste che da agosto a ottobre allietano l’Alto Adige. Dalla tradizionale Sagra della Val Sarentino al ricco Mercato del Pane e dello Strudel di Bressanone ai numerosi eventi legati al rientro del bestiame dagli alpeggi. Ovunque vi troviate in questi giorni, l’Alto Adige è in festa.

Delizie culinarie come i canederli, i maccheroni alla pastora, il gulasch accompagnato da polenta o patate non possono mancare nei giorni di festa. Sapevate che in passato uno dei dolci tipici altoatesini era preparato appositamente solo in queste occasioni? Ne esistono diverse versioni, alcune dolci
a base di confettura altoatesina, alcune salate con spinaci e altri ingredienti a seconda della località, tutte preparate secondo l’antica ricetta tradizionale. Stiamo parlando dei Festtagskrapfen ripieni. Per prepararli basta poco. Ecco una possibile variante:

Ingredienti (per 4 persone):

Preparazione:

Versare la farina in una ciotola. Mescolare l’uovo, il tuorlo, la panna, il burro fuso, l’olio, il latte e il sale. Fare un buco nel mucchietto di farina, aggiungere il composto e mescolare il tutto fino a ottenere un impasto omogeneo. Lasciare riposare per 30 minuti. Stendere l’impasto su una superficie infarinata creando uno strato sottile. Spalmare la confettura su metà dell’impasto e ricoprirla con l’altra metà, premere bene per farlo aderire e ritagliare i krapfen con una rotella per pasta. Friggere i krapfen in abbondante olio bollente, scolarli su della carta assorbente e cospargerli di zucchero a velo. Che la festa abbia inizio!